Croci sconfitto anche al Cga: Lapunzina resta Sindaco

2 April 2013

Il secondo grado del Tar, in Sicilia il Cga (Consiglio di giustizia amministrativa) ha respinto il ricorso presentato da Croci e da parte del centro destra sull’esito delle

Edoardo Croci

Edoardo Croci

amministrative tenutesi a maggio 2012 che hanno visto divenire Sindaco della nostra città Rosario Lapunzina.
Il ricorso presentato chiedeva l’annullamento delle elezioni, in quanto si sosteneva che Vittorio Sgarbi fosse non candidabile. Ciò era dovuto al fatto che il Comune di Salemi, del quale Sgarbi era stato sindaco, veniva sciolto per infiltrazioni mafiose.
La partecipazione alla competizione elettorale da parte del critico d’arte veniva vista come un’alterazione della competizione elettorale.

Ai tempi, l’assessore regionale agli enti locali, Caterina Chinnici, decise, a poche ore dalle operazioni di voto, di far proseguire il tutto in maniera regolare.
In seguito alla pesante sconfitta elettorale, Edoardo Croci, professore milanese, è stato sconfitto una seconda volta dal parere del Tar: il Tribunale ha stabilito che alla data del 6 maggio, primo giorno delle votazioni, non sussisteva alcun provvedimento definitivo per il quale Vittorio Sgarbi non potesse essere considerato candidabile.
Il Cga ha espresso parere analogo del Tar, ritenendo inoltre corretta la decisione – far proseguire il voto in maniera regolare – che l’Ass. Chinnici prese ai tempi.

Così il nostro Sindaco ha commentato sui social network: questo non è un pesce di aprile: il Cga ha respinto il ricorso del Prof. Edoardo Croci. Continuerò con tutte le mie energie a lavorare per il bene della città.

02/04/13

 



Commenti

Post nella stessa Categoria