Il sindaco difende il nuovo piano sulla viabilità

7 aprile 2014

Il primo cittadino difende le sue scelte in fatto di  viabilità.  Per Lapunzina il centro storico non è diviso in zone non comunicanti tra loro.

Rosario Lapunzina“L’ordinanza – sostiene il sindaco – non contiene nessun percorso,né prevede alcun vincolo tra le due ztl, le quali servono a disciplinare meglio la sosta dei residenti ma non modificano in nulla la mobilità interna. L’Ordinanza, anzi – continua Lapunzina – consentendo il parcheggio nelle due ztl solo ai titolari di pass rosso va incontro alle esigenze dei residenti”

Meglio disciplinato, secondo Lapunzina, anche l’utilizzo dei pass:

“Si è proceduto –  afferma il sindaco –  ad abolire il tanto contestato art. 18 dell’ordinanza 38/2010 in quanto strumento che consentiva di ridurre il numero degli stalli dei residenti. È stato ridotto sensibilmente – prosegue  il sindaco –  il numero di pass rossi, riservandoli esclusivamente a coloro che risiedono nel centro storico, ed è stato introdotto il pass rosso barrato, che consente ai possessori di immobili non locati a terzi, ubicati nel centro storico, ai possessori di garage in possesso di regolare passo carrabile, ai titolari di attività commerciali – artigianali e ai titolari di strutture ricettive di transitare negli orari consentiti e di sostare brevemente.

In merito alla regolamentazione delle soste in centro storico secondo il sindaco nulla cambia:

“Per quanto riguarda la sosta nulla è stato modificato, rispetto all’attuale disciplina, nella via Porpora come come pure in via Candeloro, nella quale resta in vigore il doppio senso di circolazione con relativo divieto di sosta”.

Miglioramenti raggiunti anche sugli orari di accesso al centro storico, a detta del primo cittadino:

“Per quanto riguarda gli orari di accesso, ad esempio, è stato  posticipato di un’ora  l’orario di ingresso (che passa dalle ore 16 alle 17) e, per quanto riguarda l’orario invernale, la nuova ordinanza lascia libera l’entrata e l’uscita ai titolari di pass rosso, dalle ore 0 alle ore 24, dal lato di via Giudecca.

Oltre a ciò, l’introduzione dei varchi elettronici di accesso al centro storico – conclude –  consentirà di liberare risorse umane, permettendo un migliore controllo sia della viabilità, sia del decoro e dell’ordine pubblico.

La prossima settimana l ‘Amministrazione depositerà la proposta di Regolamento sui varchi elettronici di accesso alle ztl per consentire l’avvio dell’iter di approvazione in consiglio comunale. Su quest’ultimo tema sono previsti diversi incontri pubblici.



Commenti

Post nella stessa Categoria