Ritorna l’Agenzia delle Entrate a Cefalù

Ritorna l’Agenzia delle Entrate a Cefalù
7 novembre 2014

Agenzia EntrateL’apertura dovrebbe avvenire lunedi 10 ma i locali da Santa Lucia sono stati adesso trasferiti all’interno dell’ex sezione distaccata di Tribunale (via Falcone e Borsellino n. 28) riadattati allo scopo. In verità non riaprirà l’intera Agenzia, che accoglieva i servizi anche di controllo fiscale, ma soltanto un punto di assistenza fiscale che dovrebbe permettere ai contribuenti di usufruire di servizi come il rilascio codice fiscale e partita iva, registrazione atti privati, successioni, abilitazione ai servizi telematici. Inoltre potranno essere richieste informazioni sulla propria posizione fiscale, ricezione documenti, richiesta certificati e compilazione e trasmissione del modello unico persone fisiche. Questi gli orari dell’Ufficio: apertura dal lunedì al venerdì, dalle 8,30 alle 12,30, e il lunedì e giovedì anche dalle 13,30 alle 15,30.

Da indiscrezioni raccolte dovrebbe aprire anche uno sportello della SERIT Sicilia (Servizio Riscossione Tributi) che darà informazioni su cartelle di pagamento, debiti saldati e residui, rateazioni, ipoteche, fermi amministrativi e pignoramenti presso terzi e potrà anche accettare pagamenti con bancomat, postamat e carta di credito. L’attività comprenderà anche il rilascio dell’estratto conto delle tasse, di modulistica e di informazioni su notifiche esattoriali, requisiti di accesso alla rateazione e servizi on-line.

Ricordiamo che l’Agenzia delle Entrate di Cefalù, per motivi di spending review qual’ è il risparmio del canone di locazione e per ottimizzare l’impiego del personale, era stata accorpata all’Ufficio territoriale di Termini Imerese nel mese di maggio di quest’anno ed il personale era stato là trasferito; il Comune di Cefalù si era offerto di ospitare l’ufficio nei locali vacanti dell’ex sezione di Tribunale e di ristrutturarli, accollandosi tutte le spese di gestione (fitto, luce, acqua, pulizie) unitamente ad una decina di comuni limitrofi la cui competenza fiscale ricade nel territorio di Cefalù ma a causa di problematiche tecnico-burocratiche solo ora si è riuscito a consegnare i locali.

Il Sindaco di Cefalù ha diramato un comunicato sul suo sito facebook nel quale dichiara come: “l’Amministrazione Comunale ha fortemente voluto l’attivazione di questo servizio che permette di superare i disagi creati dalla chiusura dell’Agenzia delle Entrate. Per ottenere questo risultato il Comune ha messo a disposizione una porzione dei locali dell’ex Tribunale e ha accettato di farsi carico di una parte delle spese logistiche. Nell’ambito della XXXI assemblea A.N.C.I. , alla quale ho preso parte, è stata sollevata la questione che la chiusura degli uffici periferici delle Amministrazioni statali, in attuazione della spending rewiew, si sta tramutando in disagi a carico dei cittadini o in maggiori oneri a carico delle amministrazioni. In ogni caso abbiamo ritenuto di dover assicurare la presenza di un punto di assistenza fiscale nella nostra città, per evitare inconvenienti ai cittadini e alle aziende”.

Da lunedi quindi  i cittadini di Cefalù e delle basse Madonie potranno fruire di tutti servizi fiscali suddetti senza percorrere l’autostrada in direzione di  Termini Imerese, cosa che invece dovranno fare gli utenti dei servizi giudiziari, stante la chiusura anche dell’Ufficio del Giudice di Pace e speriamo non dovranno mai percorrerla quelli dei servizi sanitari, la qual cosa avrebbe risvolti davvero pesanti.



Commenti

Post nella stessa Categoria