Al Rally di Caltanissetta tutti contro Riolo

21 giugno 2018

Forse ci si attendeva di più, in termini di iscritti, dalla sedicesima edizione del Rally di Caltanissetta, primo appuntamento siciliano con la Coppa Italia di rally. Saranno in tutto 69 gli equipaggi, 55 tra le vetture moderne e 14 tra le storiche, che sabato e domenica si sfideranno lungo le strade della provincia nissena.

La manifestazione, organizzata dalla scuderia Caltanissetta Corse e diretta da Graziano Basile, vedrà in Totò Riolo l’uomo da battere. Il cerdese, al via con Gianfranco Rappa su Peugeot 208 di gruppo R5 con il numero 1 sulle fiancate, dovrà vedersela con Giuseppe Nucita e Maurizio Messina su Ford Fiesta R5 e il pugliese Giuseppe Bergantino, giunto in Sicilia con Michela Di Vincenzo per marcare punti pesanti in ottica campionato. Il pugliese sarà della partita con una Ford Fiesta R5. Da non trascurare la presenza del veloce Alfonso Di Benedetto che, con Roberto Longo, di sporrà di una meno potente Peugeot 207 Super 2000.

In Gruppo N, svetta il nisseno Fabrizio La Rocca, che vorrà tornare ad essere protagonista del rally di casa insieme a Claudio Palermo su una Subaru Impreza di Classe N4.

Scorrendo l’elenco dei nisseni saranno pronti a dare battaglia Roberto Lombardo e Alessio Spiteri, al via con la loro fida Renault Clio Williams dell’ ex Gruppo A. Su una Citroen Saxo Kit si giocheranno le proprie chance Salvatore Lo Cascio con Michele Castelli.

Da tenere d’occhio, con due Peugeot 106, ci saranno nella Classe 1600 del vecchio Gruppo A Gaspare Corbetto e Salvatore Cancemi e ancora Marco Pilato e Marco Cusimano.

Tra le storiche, a contendersi la vittoria saranno i vincitori della passata edizione della gara nissena, i corleonesi Antonio Di Lorenzo e Francesco Cardella sulla fida Porsche 911 SC di 3° Raggruppamento e il cefaludese Mauro Lombardo, al via su una vettura gemella dello stesso raggruppamento, in coppia col gioiosano Rosario Merendino.



Commenti

Post nella stessa Categoria