I furbetti della smart card

10 dicembre 2018

Un’operazione di controllo svolta dai Carabinieri in diversi locali della provincia di Agrigento ha consentito di accertare in diverse occasioni la violazione della legge sui diritti d’autore. Dieci persone sono state denunciate  per avere utilizzato sche di abbonamento alla Pay Tv non autorizzate.  I ‘furbetti’, titolari di circoli o esercizi pubblici, utilizzavano nei loro locali smart card acquistate per uso domestico per accedere alla visione delle televisioni a pagamento. In alcuni casi sono stati trovati e sequestrati decoder e smart card “pirata”.

In particolare: a Favara sono state denunciate 5 persone, tra cui il titolare di un bar ed i gestori di un circolo privato; a Sciacca il titolare ed il gestore di un bar e il proprietario di una sala scommesse; a Casteltermini il presidente ed un responsabile di un circolo privato.

Negli ultimi mesi sono state già denunciate altre 25 persone durante analoghi controlli dei carabinieri tra Agrigento e Porto Empedocle.



Commenti

Post nella stessa Categoria