Arrivano i soldi per l’edilizia scolastica

Arrivano i soldi per l’edilizia scolastica
14 maggio 2019

Con  l’“Avviso pubblico per l’Aggiornamento della programmazione degli interventi in materia di edilizia scolastica per il triennio 2018-2020 – Annualità 2019”, pubblicato in Gazzetta ufficiale si apre un nuovo capitolo per l’edilizia scolastica regionale. Possono partecipare infatti con nuove proposte progettuali Comuni, Città Metropolitane e Liberi Consorzi.

Nuove frontiere quindi per l’edilizia scolastica sia in termini di modernizzazione sia in termini di sicurezza.

L’Avviso finanzia diverse tipologie di interventi fra loro cumulabili, nello specifico: interventi di adeguamento sismico; interventi finalizzati all’eliminazione di rischi per l’ottenimento della certificazione di agibilità dell’edificio, ai fini dell’adeguamento alla normativa antincendio; progetti di ampliamento o di completamento di edifici già esistenti, ovvero di mense, palestre e laboratori; interventi di manutenzione straordinaria, di rimozione delle barriere architettoniche, di eliminazione dei residui di amianto e opere di infrastrutturazione informatica.

Gli interventi, per l’annualità 2019 del Piano triennale dell’edilizia scolastica, saranno finanziati attraverso le prossime assegnazioni del MIUR e con fondi che potranno essere resi disponibili dalla Regione Siciliana. In particolare, il 40% delle risorse potrà essere riservato ad edifici che ospitano scuole superiori e il restante 60% alle scuole dell’infanzia, elementari e medie.



Commenti

Post nella stessa Categoria