Opel richiama 210.000 autoveicoli

Opel richiama 210.000 autoveicoli
14 maggio 2019

Opel ha disposto il richiamo in tutta Europa di circa 210’000 utilitarie con motori a benzina, a causa di possibili problemi nelle emissioni di ossido di azoto. Ad essere interessati dal richiamo sono i modelli Adam e Corsa del 2018 e 2019 con cilindrata di 1,2 e 1,4 litri, ha detto un portavoce dell’azienda. Dai controlli in laboratorio, è emerso che quando le auto interessate dal richiamo raggiungono alte velocità, la sonda lambda funziona male.

Quindi, con chilometraggi superiori a 50’000 chilometri, possono essere superati i valori limite di ossido di azoto. L’anomalia dovrà essere risolta con un un aggiornamento del software delle auto. Solitamente erano state le auto a motorizzazione diesel a dare problemi per eccessive emissioni di ossido di azoto.

Sarà necessario, quindi, prestare la massima attenzione e rivolgersi alle autofficine autorizzate o ai concessionari Opel Italia, nel caso in cui la propria autovettura corrisponda al modello in questione. sarà la casa ad avvisare direttamente i propri clienti.



Commenti

Post nella stessa Categoria