Cubeda centra il sesto successo personale alla Coppa Monti Iblei

Cubeda centra il sesto successo personale alla Coppa Monti Iblei
1 settembre 2019

Il catanese Domenico Cubeda non ha concesso niente ai propri avversari e da autentico cannibale ha centrato il sesto successo consecutivo alla Coppa Monti Iblei, cronoscalata valida per il TIVM girone centro sud, organizzata dal Team Palikè.

Il portacolori della Cubeda Corse si è immediatamente trovato a suo agio sulla potente Osella FA 30 Zytek con nuovi pneumatici Avon. Per Cubeda, che ha preceduto in 3’58”45 il marsalese Francesco Conticelli, al debutto assoluto su un’altra Osella FA 30 Zytek,  si tratta della seconda vittoria per il 2019. Il podio è stato completato dal velocissimo diciannovenne siracusano Luigi Fazzino, al volante di una agile Osella PA 21 JrB Suzuki 1.6.

Il vincitore ha subito fatto sentire la voce grossa già nel corso dell’unica salita di ricognizione disputata al sabato (causa pioggia). Però Cubeda ha confermato quanto di buono aveva fatto già intravedere anche oggi, su asfalto nel frattempo asciutto, dopo l’insistente pioggia caduta su Chiaramonte Gulfi e sul circondario nelle prime ore del mattino e proseguita sino ad oltre mezzogiorno. A caratterizzare la 62a Salita Monti Iblei è stata la pioggia, cadutra copiosa nella prima parte della giornata. L’evento meteoricoil direttore di gara Alessandro Battaglia, di concerto con il collegio di gara e i piloti Domenico Cubeda e Gianni Cassibba, esperti in sicurezza a dichiarare la gara Wet Race.

“Un rientro nel migliore dei modi – rimarca Domenico Cubeda – sul gradino più alto del podio. Sono felice per la mia prestazione in senso generale, anche se al sabato, nelle ricognizioni, è mancato un po’ di ritmo. Devo anche ringraziare per questo la mia squadra e la mia scuderia, che hanno svolto un lavoro eccellente. Ora guardiamo a nuove sfide, sempre in Sicilia, la prima delle quali riguarda il rientro nel Civm già tra due settimane ad Erice. Se sarà possibile attaccare Il record di Enrico Grimaldi, che vanta otto vittorie consecutive? Ma adesso pensiamo a goderci questo successo, poi vedremo…”.

 

 

Tra le Autostoriche vittoria virtuale e miglior riscontro cronometrico per il forte messinese Salvatore Caristi, con la Fiat 128 Berlina della Scuderia Phoenix vincitrice del 3° Raggruppamento, davanti al siracusano  Camillo Centamore, a sua volta sul gradino più alto del podio nel 5° Raggruppamento, con la monoposto Corsini Formula Junior e all’esperto catanese “Aeron”,  al via con una Renault 5 Gt Turbo della Scuderia Etna vittoriosa nel 4° Raggruppamento. Vittorie, inoltre, per i palermitani Claudio La Franca, in 2° Raggruppamento su Porsche 911 Rs e Marco Russo nel 1° Raggruppamento, al volante della bella Bmw 2002 Ti.

La classifica: 1) Domenico Cubeda (Osella FA 30 Zytek), in 3’58”45 2) Francesco Conticelli (Osella FA 30 Zytek), in 4’00”64 3) Luigi Fazzino (Osella PA 21 JrB Suzuki), in 4’08”40 4) Giuseppe Spoto (Radical Prosport Evo Suzuki), in 4’10”43 5) Gianni Cassibba (Osella PA 30 Zytek), in 4’17”39 6) Samuele Cassibba (Osella PA 21 JrB Suzuki), in 4’23”23 7) Vincenzo Fazzino (Osella PA 20S Bmw), in 4’29”08 8) Giovanni Nicastro (Formula N. G.), in 4’32”08 9) Darren Camilleri (Tatuus Honda), in 4’34”51 10) Agostino Bonforte (Osella PA 2000 Honda), in 4’36”39

 



Commenti

Post nella stessa Categoria