L’IIS Mandralisca coinvolto in un progetto insieme ad altri istituti di Lituania, Romania, Portogallo e Turchia

L’IIS Mandralisca coinvolto in un progetto insieme ad altri istituti di Lituania, Romania, Portogallo e Turchia
20 dicembre 2019

L’IIS “Mandralisca” di Cefalù è il coordinatore del Progetto Erasmus+ KA2 “Watchful Eyes”, un progetto di partenariato con istituti di altri quattro paesi: Lituania, Romania, Portogallo e Turchia.

L’obiettivo del progetto è quello di incrementare l’interesse e l’attenzione degli studenti verso la scienza e l’ecologia e di sviluppare sensibilità verso i problemi legati all’ambiente.

Durante i 24 mesi ci saranno quattro mobilità di scambio fra le scuole partner, l’istituto Mandralisca accoglierà gli studenti stranieri nella settimana fra il 23 e il 28 marzo 2020.

Gli studenti progetteranno, realizzeranno e si prenderanno cura di un giardino e terranno un diario di bordo di attività ambientali.

Le tematiche del progetto riguardano: il cambiamento climatico, la gestione dei rifiuti, l’energia da fonti rinnovabili (green energy) e l’equilibrio dell’ecosistema e includeranno workshop, presentazioni, conferenze, lavori in classe e in ambienti naturalistici.

Attraverso le mobilità e le attività on line fra le varie scuole, gli studenti miglioreranno le competenze in lingua straniera, la tolleranza e lo spirito di collaborazione e scopriranno diversità e similarità culturali. Le scuole avranno la possibilità di svolgere attività internazionali, i nostri docenti saranno fieri di rendere le nuove generazioni più sensibili e creativi. Avranno inoltre l’opportunità di osservare diversi metodi di insegnamento nei paesi stranieri e condividere le loro opinioni con i colleghi stranieri, il lavoro fra i partner contribuirà ad incrementare l’efficacia dell’insegnamento superando i nazionalismi.

“Watchful EYEs” coinvolgerà non solo insegnanti e studenti, ma anche le famiglie, la comunità cittadina e il nostro ambiente.

I team delle cinque scuole si sono incontrati ad Aydin in Turchia dal 1 al 7 dicembre per la prima mobilità durante la quale si sono svolti meeting e workshop per stabilire le date delle mobilità, i compiti che ogni scuola deve svolgere all’interno del progetto, la modalità di condivisione dei materiali e tutte le attività inerenti al progetto. Il programma ha incluso una fantastica escursione nell’antica città di Efeso con una guida locale, le visite a Sprince, una vecchia città greca e nella città turistica di Kusadasi.

I partner ospitanti hanno organizzato diverse cene in locali tipici dove i docenti hanno potuto gustare le specialità locali in un’atmosfera cordiale e accogliente.

Ogni partecipante ha potuto conoscere da vicino la Turchia arricchendo il proprio bagaglio culturale e professionale.



Commenti

Post nella stessa Categoria