Termini Imerese: denunciato per bancarotta fraudolenta liquidatore fallimentare

Termini Imerese: denunciato per bancarotta fraudolenta liquidatore fallimentare
1 febbraio 2020

L’uomo, secondo i militari delle fiamme gialle, avrebbe distratto merci e valori per oltre un milione di euro

E’ stato deferito all’autorità giudiziaria il liquidatore della Sagona SRL, S. G. per il reato di bancarotta fraudolenta patrimoniale e documentale. L’indagine parte dalla sentenza di fallimento pronunciata dal tribunale di Termini Imerese nel novembre del 2017 dell’azienda “Gruppo Sagona – Euronics” operante nel settore del commercio di elettrodomestici, apparecchiature audio e video, con punti vendita a Termini Imerese e nei vicini comuni di Cerda e Alia.

Omessa tenuta dei libri contabili

Al fine di ricostruire le vicende aziendali, i militari delle fiamme gialle, hanno acquisito ed esaminato una copiosa documentazione contabile ed extra-contabile.
Dalle indagini è emersa l’omessa tenuta dei libri contabili e di altre scritture contabili nonché l’omesso deposito dei bilanci dal 2012 al 2016.

Distrazione di beni e denaro dall’attivo fallimentare

Dalle indagini svolte dalla Guardia di Finanza di Termini Imerese sarebbe emerso che il liquidatore del Gruppo Sagona -Euronics, al fine di sfuggire ai creditori, avrebbe cercato di nascondere beni aziendali attraverso il trasferimento nelle varie sedi della propria attività, oltre a cedere beni a familiari e altre imprese compiacenti. Distratto inoltre denaro in cassa per oltre un milione di euro.

Contrasto agli illeciti di natura economico-finanziaria

L’operazione svolta dai militari della Guardia di Finanza di Termini Imerese, coordinati dalla locale Autorità Giudiziaria, si pone a contrasto di tutti quegli illeciti di natura economico-finanziaria che determinano nel mercato distorsioni e soprattutto concorrenza sleale.

Davide Bellavia



Commenti

Post nella stessa Categoria