Carnevale, la festa si fa in costume pigiama a Finale

Carnevale, la festa si fa in costume pigiama a Finale
15 febbraio 2020

Che costume indossare a Carnevale? Si va in pigiama

Quando ti alzi col pigiama giusto la giornata è bella per te e per gli altri. Con questo curioso pretesto la parrocchia Maria SS. della Lettera sarà presente al Carnevale di Finale, in programma il 23 e 24 febbraio. “Abbiamo scelto questo tema perché il pigiama non è solo l’indumento che si mette per andare a letto, il pigiama è costituito anche dai pensieri, le esperienze, le parole, i gesti … insomma, tutto ciò che vivi durante il giorno e che inevitabilmente ti porti addosso/dentro la sera quando vai a letto e che determina il tuo umore il giorno successivo” – si legge nella locandina.

 

Un pigiama a Carnevale: il costume è un cosplay

 

Nelle sue svariate fantasie e colori, il pigiama oggi è adatto per essere usato come ‘cosplay’. Parola difficile? Neanche troppo: fonde insieme i termini inglesi ‘costume’ (costume) e ‘play’ (gioco, interpretazione), che indica la pratica di indossare un costume che rappresenti un personaggio riconoscibile in un determinato ambito e interpretarne il modo di agire. In parole povere, è la pratica di travestirsi e di mettersi nei panni del personaggio di un fumetto o di un film, solo per divertirsi, per qualche ora.
Sono tantissimi gli eventi, in tutta Italia, che prevedono il travestimento in cosplay. Dalla famosa fiera del fumetto di Lucca agli eventi più paesani, è sempre prevista una sfilata di cosplayer (coloro che indossano i cosplay, appunto), con tanto di giuria e di premi annessi. Ma anche una festa in casa a tema o un pigiama party possono diventare l’occasione per un buon travestimento.

Indicazioni per le feste in pigiama

 

Il gruppo sarà presente alla sfilata di domenica per le vie del paese a partire del paese e lunedì per la festa nei locali dell’oratorio. Per l’occasione si ricorda a chi aderirà le buone prassi “green”, niente coriandoli e bombolette: “Da tempo abbiamo fatto la scelta di cominciare ad eliminare in Parrocchia i materiali dannosi per l’ambiente (almeno ci stiamo provando!) .Quindi alla nostra festa troverai solo ciò che fa bene alla salute, il cibo, al cuore, legami e amicizia, alla vita, musica, balli, divertimento, giochi e volti che sorridono.

Altrove nelle Madonie invece, avrà luogo come ogni anno il Carnevale più tradizionale.



Commenti

Post nella stessa Categoria