Coronavirus: l’ospedale di Petralia potenziato per posti non Covid-19

Coronavirus: l’ospedale di Petralia potenziato per posti non Covid-19
26 marzo 2020

A Petralia 25 nuovi posti non Covid-19

 L’ASP-Palermo ha disposto l’attivazione di 25 posti letto aumentabili a 37 per il ricovero di pazienti non COVID-19 nell’Ospedale Madonna dell’Alto di Petralia Sottana.

La conferma, a nome dei Sindaci del distretto 35, arriva dal Sindaco di Petralia Sottana Leonardo Neglia, che precisa come l’Asp, in sintonia con le richieste avanzate dai Comuni e dal territorio, anche al fine di fronteggiare la pandemia in corso, abbia disposto l’attivazione di posti letto in ordine alle esigenze di assistenza legate all’emergenza COVID-19.

Un ruolo nella strategia di contrasto al Covid-19

Un fatto positivo che assegna al nostro Ospedale (che da circa 10 giorni è dotato di una tenda per il pre-triage) un ruolo sostanziale nella strategia messa a punto dal Servizio Sanitario per il contrasto al COVID-19, accogliendo, ad esempio, pazienti di altri nosocomi destinati a diventare ospedali-covid.

Nel ringraziare il personale medico e paramedico che, siamo certi, darà il meglio di se per dimostrare che la nostra struttura ospedaliera è in grado di affrontare egregiamente il ruolo assegnatogli in questa momento emergenziale, i Sindaci invitano i cittadini ad aiutare e a dimostrare l’attaccamento all’ospedale Madonna dell’Alto, versando anche una modesta somma sul conto corrente intestato al Comune di Petralia Sottana al seguente

IBAN     IT20G0897643510000000310297

I fondi raccolti verranno utilizzati per acquistare dispositivi di protezione per il personale e beni di necessità su indicazione dei responsabili dell’ospedale.



Commenti

Post nella stessa Categoria